Domande Frequenti

Blu - GiroCredito

I crediti d’imposta sono agevolazioni fiscali, o meglio, crediti che, un contribuente, vanta nei confronti dello Stato e che possono essere utilizzati per pagare imposte e tributi. Recenti normative hanno introdotto la possibilità di cedere i crediti d’imposta, con la possibilità di ottenere liquidità immediata da un credito pluriennale.

Un importante novità introdotta dal Decreto Rilancio è rappresentata dalla possibilità di optare per la cessione dei crediti d’imposta o per lo sconto in fattura, anziché portare in detrazione in cinque anni le spese sostenute per specifici interventi di efficientamento energetico e di sicurezza antisismica.

Per un’impresa o una persona fisica che intenda ridurre il proprio carico fiscale negli anni successivi, l’acquisto di un credito fiscale equivale ad un impareggiabile investimento finanziario, caratterizzato da un tasso interno di rendimento molto interessante, esente da tassazione e con rischio zero.
Per un’impresa o persona fisica che abbia effettuato investimenti per specifici interventi, la possibilità di cedere il credito d’imposta, rappresenta un’ottima possibilità per ottenere liquidità immediata da un credito pluriennale.

GiroCredito è una piattaforma che facilita la compravendita di crediti fiscali tra privati ed aziende. Tutela sia il venditore che l’acquirente poiché utilizza un processo di compravendita che, utilizzando un conto corrente transitorio vincolato, garantisce che il credito fiscale venga effettivamente trasferito e che il pagamento venga effettuato con certezza al buon fine dell’operazione.

Scopri di più su GiroCredito scaricando qui la guida sintetica.

La cessione di un credito fiscale con GiroCredito avviene attraverso un sistema di asta e di transazioni sicure su conti vincolati che garantiscono sia il venditore che l’acquirente.

La cessione del credito consiste operativamente in attività eseguite sul sito GiroCredito ed attività eseguite sulla piattaforma dell’Agenzia delle Entrate.
Le somme di denaro transitano sui conti vincolati transitori, i versamenti sono irrevocabili, azzerando il rischio a cui si esporrebbe il venditore se trasferisse il credito all’Agenzia dell’Entrate prima di aver ricevuto il pagamento effettivo dall’acquirente.

In caso di mancato trasferimento del credito d’imposta, il denaro ritornerà sul conto transitorio dell’acquirente che potrà incassarlo nuovamente sul proprio conto corrente o utilizzarlo per una nuova operazione.

La registrazione a GiroCredito non comporta alcun costo. L’utente non assume alcun impegno commerciale ma solo quello di seguire le regole di funzionamento di GiroCredito qualora operi sulla piattaforma.

E possibile vendere i crediti sulla piattaforma di GiroCredito, tramite asta . Per inserire il credito sulla piattaforma è necessario aprire un conto di pagamento e fornire i documenti necessari.  L’apertura del conto non comporta alcun costo.

La procedura per mettere in vendita il credito e caricare i documenti è descritta qui.

Si richiede l’apertura di un conto Lemonway attraverso il tasto Apri un conto. L’utente deve attenersi alla procedura ed inserire tutti i documenti richiesti.  L’apertura del Conto di pagamento è condizionata alla convalida dei documenti di identificazione richiesti da Lemonway e prenderà in genere due o tre giorni lavorativi.

Si, a seconda dei casi vanno inseriti dei documenti. La procedura di caricamento dei crediti ti guiderà in ogni passo e ti chiederà tutti i documenti necessari.

Il credito viene venduto attraverso un’asta. Il venditore può stabilire il prezzo base e la data di chiusura dell’asta. In aggiunta, il venditore può anche indicare un prezzo compro subito, che permette a chi sia interessato, di chiudere l’asta e comprare subito il credito.

Le somme di denaro transitano sui conti vincolati transitori, i versamenti sono irrevocabili, azzerando il rischio a cui si esporrebbe il venditore se trasferisse il credito all’Agenzia dell’Entrate prima di aver ricevuto il pagamento effettivo dall’acquirente.

In caso di mancato trasferimento del credito d’imposta, il denaro ritornerà sul conto transitorio dell’acquirente che potrà incassarlo nuovamente sul proprio conto corrente o utilizzarlo per una nuova operazione.

La commissione di GiroCredito è una percentuale del prezzo di vendita del credito, ed è a carico del venditore. Non ci sono altri costi per il venditore o l’acquirente.  La commissione viene detratta dall’importo totale prima del trasferimento sul conto corrente del venditore.

Si, una volta conclusa l’asta, il cedente ed il cessionario stipulano un contratto di compravendita fra di loro. Girocredito mette a disposizione un contratto Standard per la compravendita del credito fiscale, che viene firmato digitalmente.

No, GiroCredito si avvale di un “Escrow Agent” rappresentato da Lemonway, Istituto di Pagamento di diritto francese, che riceve la somma pattuita su un conto intestato al cessionario, ed effettua il trasferimento di denaro al conto intestato al cedente solo quando viene prodotta la prova dell’eseguito trasferimento del credito.

Si, se hai sul tuo cassetto fiscale dei crediti derivati da cessioni precedenti, li puoi mettere in vendita sul nostro sito.

No, se hai già utilizzato alcune rate di un credito, puoi mettere in vendita le rate rimanenti.